Cross-Channel Marketing: Cos’è e come creare una strategia vincente

Cross-Channel Marketing: Cos’è e come creare una strategia vincente

Se sei come la maggior parte delle aziende, probabilmente hai provato a promuovere la tua attività su una varietà di canali di marketing.

Dai social media, email marketing, SEO, pubblicità a pagamento, eventi del settore events la lista continua.

La domanda è: come puoi semplificare i tuoi sforzi di marketing attraverso questi diversi canali per garantire un’esperienza di marca coerente durante l’intero percorso dell’acquirente?

Questo è esattamente ciò di cui parleremo in questo articolo:

  • Che cos’è il marketing cross-channel?
  • Qual è la differenza tra marketing a canale singolo, multicanale e cross-channel?
  • Come creare una strategia di marketing cross-channel?

Continua a leggere se vuoi creare una migliore esperienza del cliente, aumentare la fidelizzazione dei clienti e ottenere un migliore ritorno sull’investimento (ROI) sui tuoi sforzi di marketing.

Che cos’è il Cross-Channel Marketing?

Cross-channel marketing è un approccio al marketing in cui si mira a integrare più canali di marketing in un’unica esperienza senza soluzione di continuità.

Questo approccio di marketing richiede in genere:

  • Software che permette di unificare i dati del cliente
  • La capacità di analizzare i dati e identificare i modelli e le tendenze
  • , Una volontà di fare continui aggiustamenti sulla base delle conoscenze che si hanno identificato

Cross-canale di marketing è anche a volte indicato come omnichannel di marketing, questi termini sono sinonimi.

Marketing a canale singolo vs Marketing multicanale Vs. Cross-Channel Marketing

Quando si tratta di canali di marketing, ci sono tre approcci generali:

  • Single-channel marketing: Questo significa che si utilizza un canale di marketing e di solito è dove marketing principiante dovrebbe iniziare.
  • Multi-channel marketing: Questo significa che si utilizzano diversi canali di marketing, anche se tutti funzionano separatamente gli uni dagli altri.
  • Cross-channel o omnichannel marketing: Questo significa che si utilizzano diversi canali di marketing che tutti lavorano insieme per massimizzare il ROAS.

Ovviamente, il marketing cross-channel ha il maggior potenziale, ma è anche l’approccio più complicato al marketing. È anche molto disparata di risorse: prendere un sacco di canali di marketing disparati e farli lavorare tutti insieme richiede molto tempo, energia e denaro.

Ecco perché le campagne di marketing cross-channel hanno più senso per le aziende più affermate con un team di marketing dedicato e un budget di marketing sostanziale.

Passo dopo passo: Come creare una strategia di marketing cross-channel

Supponiamo di avere sia l’esperienza di marketing che le risorse per il marketing cross-channel. La prossima domanda è da dove dovresti iniziare? Dividiamo questo in tre passaggi.

Passo 1: Raccogliere tutti i dati dei clienti in un unico luogo

Probabilmente sei già abituato a prendere decisioni di marketing basate sui dati. Dopotutto, il marketing digitale è guidato dai dati per impostazione predefinita, poiché le piattaforme pubblicitarie consentono di visualizzare i numeri rilevanti per ogni campagna di marketing.

Tuttavia, se vuoi creare una campagna cross-channel vincente, non puoi avere tutti quei dati di analisi in silos diversi: devi raccoglierli in un unico posto.

Come HubSpot descrive nel loro articolo sui silos di dati:

Un silo di dati è un gruppo di dati grezzi accessibili da un reparto ma isolati dal resto dell’organizzazione. Ciò si traduce in una grave mancanza di trasparenza, efficienza e fiducia all’interno di tale organizzazione.

In breve, i silos di dati possono essere dannosi in quanto forniscono una visione incompleta del business, creano un ambiente meno collaborativo e spesso portano a una scarsa esperienza del cliente. Per risolvere questo problema, il software di reporting all-in-one come AgencyAnalytics e il software di automazione come Zapier possono fare molto. Puoi anche trovare un elenco di 15 utili strumenti di marketing cross-channel qui.

Passo 2: Mappa i viaggi dell’acquirente

Ora che hai tutti i dati dei tuoi clienti in un unico posto, è il momento di analizzarli.

Vuoi capire come le persone vanno da sentir parlare della tua azienda per la prima volta all’acquisto del tuo prodotto o servizio, che viene indicato come il percorso del cliente.

In generale, imparerai che la maggior parte dei clienti che hanno acquistato il tuo prodotto o servizio non lo ha fatto immediatamente dopo aver visitato il tuo sito web per la prima volta. Invece, è probabile che abbiano visitato il tuo sito web più volte, letto alcuni articoli di blog, seguito sui social media, sottoscritto alla tua newsletter, controllato la pagina di vendita più di una volta e forse anche inviato un’e-mail all’assistenza clienti.

Mentre guardi i dati del customer journey, inizierai a notare vari modelli comportamentali, dal momento che le persone sono entrate attraverso diversi canali (annunci a pagamento, SEO, email marketing, ecc.) tendono a comportarsi in modo diverso.

Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di identificare i tre percorsi più comuni dell’acquirente che portano all’acquisto del tuo prodotto o servizio e concentrarsi sulla crescita di quei canali.

Fonte immagine

Passaggio 3: Utilizzare contenuti personalizzati per spingere le persone durante il percorso dell’acquirente

Una volta che hai una chiara comprensione di come la maggior parte delle persone arriva al punto di acquisto del tuo prodotto o servizio, puoi utilizzare la personalizzazione dei contenuti per spingerli nella giusta direzione ad ogni punto di contatto.

Ad esempio, diciamo che un potenziale cliente inserisce una query di ricerca in Google, fa clic su un link al tuo blog e legge detto articolo. Cosa dovresti fare dopo?

Beh, si potrebbe offrire loro un generico piombo magnete, metterli attraverso un generico autoresponder sequenza, inviare loro un generico vendita email…

O

Si può offrire loro un bersaglio di piombo magnete in relazione all’articolo che avete appena letto, metterli attraverso un autoresponder sequenza che è focalizzata sul problema affrontato in questo articolo, e inviare loro una email di vendite che di zeri in su quel problema specifico.

È sicuro dire che quest’ultimo approccio produrrà quasi certamente risultati migliori.

Dovresti costruire questi imbuti di marketing” Scegli la tua avventura ” in cui il contenuto mostrato al potenziale cliente è personalizzato in base al loro comportamento precedente.

Naturalmente, questo richiederà una notevole quantità di tempo, energia e denaro, ma se lo fai bene, il marketing cross-channel migliorerà significativamente la tua linea di fondo.

Suggerimenti per avere successo nel marketing cross-Channel

Ecco alcuni suggerimenti aggiuntivi che ti aiuteranno a ottenere risultati migliori con il marketing cross-channel.

Usa i dati del cliente per creare persone acquirente

Probabilmente hai familiarità con l’idea di una persona acquirente. È una persona immaginaria che è un composto del tuo pubblico di destinazione.

È probabile che l’aggregazione di tutti i dati dei clienti in un unico luogo fornisca nuove informazioni su chi sta effettivamente acquistando i tuoi prodotti: usa queste informazioni per creare persone acquirente che rappresentano diversi segmenti del tuo pubblico di destinazione.

Una volta che avete il vostro acquirente personas, assicurarsi che il marketing su vari canali è personalizzato per loro il più possibile.

Capire perché la gente non compra

Ora che sapete come i tre viaggi acquirente più comuni assomigliano, il passo successivo è quello di indagare perché le persone scendono da qualche parte lungo l’imbuto di vendita.

Per utilizzare l’esempio precedente, se qualcuno è andato attraverso la ricerca di Google -> Articolo del blog -> Piombo magnete -> Email autoresponder -> Vendite email funnel, ma non ha fatto l’acquisto, si potrebbe raggiungere a loro e chiedere perché.

Basta inviare loro una e-mail. Dì che hai notato che hanno controllato il prodotto o il servizio, ma hanno deciso di non comprarlo. Chiedi loro se gli dispiacerebbe condividere il perché. C’è qualcosa che puoi fare per migliorare il tuo prodotto o servizio? (Assicurarsi che si incontra come una persona amichevole che vuole migliorare il loro prodotto o servizio, non qualcuno che non li lascerà soli.)

Le loro risposte potrebbero sorprenderti. A volte, potrebbe essere qualcosa di cui non eri a conoscenza, come un problema tecnico dell’esperienza utente.

Una volta che hai una migliore comprensione del motivo per cui le persone non comprano, puoi affrontare preventivamente le preoccupazioni comuni nei tuoi contenuti.

Puoi anche prendere misure per conquistare quelle persone. Ad esempio, i negozi di e-commerce spesso inviano e-mail di carrello abbandonate ai clienti che hanno inserito i prodotti in un carrello ma non hanno finalizzato l’acquisto.

Quasi sicuramente vorrai considerare il retargeting (mostrando annunci a persone che hanno visitato la tua pagina di vendita ma non hanno acquistato) per aumentare il tuo ROAS complessivo.

Ricorda il principio di Pareto

Il principio di Pareto, noto anche come regola 80/20, dice che l ‘ 80% degli effetti deriva dal 20% delle cause.

In un contesto aziendale, ciò significa che l ‘ 80% dei tuoi clienti proviene dal 20% dei tuoi sforzi di marketing.

Se riesci a identificare il 20% dei tuoi sforzi di marketing, potresti far crescere il tuo business molto più velocemente dando a quei canali di marketing la tua piena attenzione.

Naturalmente, 80/20 split è solo una regola empirica, le percentuali esatte possono essere diverse nella tua attività, ma è quasi certo che la regola generale sia comunque valida.

Traccia le tue prestazioni su ciascun canale di marketing

Simile a come vuoi avere tutti i dati dei tuoi clienti in una piattaforma unificata, vuoi anche i tuoi dati di marketing da vari canali in un’unica piattaforma come AgencyAnalytics. Come probabilmente sapete, dover passare continuamente tra piattaforme e manualmente generare report è sia costoso e richiede tempo

Per vedere un esempio di cross-canale di relazione, check out il nostro marketing digitale modello di report, che comprende le seguenti sezioni:

  • riepilogo Mensile
  • Google Analytics – Tutti i Canali
  • Google Analytics – Obiettivi (Conversioni)
  • Ranking SEO
  • Social Media Panoramica
  • PPC Panoramica
  • e-Mail Panoramica

Riepilogo: Cross-Channel Marketing

Cross-channel marketing è un approccio sofisticato al marketing che può richiede un investimento significativo di tempo, energia e denaro, così come esperienza nel marketing. Detto questo, se hai quello che serve per tirarlo fuori, allora può migliorare drasticamente la vostra linea di fondo.

Pronto a dare un colpo? Seguire questi tre passi e sarete diretti nella giusta direzione:

  • Raccogli tutti i tuoi dati in un’unica piattaforma
  • Utilizza questi dati per identificare i tre percorsi di acquisto più comuni che portano all’acquisto del tuo prodotto o servizio.
  • Utilizza contenuti personalizzati per spingere i potenziali clienti nella giusta direzione durante il percorso del loro acquirente

In sintesi, una strategia di marketing cross-channel ti consentirà di creare campagne vincenti che integrano tutti i canali di marketing in un’unica esperienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.