Dressage-News

Dressage-News

Foto: USEF.ora

LEXINGTON, Kentucky, novembre. 13, 2019–L’uso del farmaco medrossiprogesterone acetato–comunemente indicato come “depo”-sarà vietato nei cavalli dalla Federazione equestre degli Stati Uniti che ha riferito mercoledì è stato collegato a morti e altri effetti potenzialmente letali.

La ricerca è stata segnalata dall’USEF per aver trovato la sostanza identificata come MPA a condizione che “nessun uso terapeutico nei cavalli da competizione” e sarà vietata alle competizioni con licenza USEF efficace dec. 1. Tuttavia, a causa del periodo di tempo per MPA per cancellare il sistema di un cavallo, le sanzioni per un risultato positivo del test non inizieranno fino a giugno 1, 2020.

L’acetato del Medroxyprogesterone con i nomi commerciali comuni quali Provera, Dilena, Divina, Enaf, Farlutes, Premelle e Provera, è elencato dalla Federazione equestre internazionale (FEI) come “farmaco controllato,” significante una sostanza che è usata regolarmente per trattare i cavalli ma che “non è permessa nella concorrenza per mantenere un campo di parità.”

La sostanza è spesso usata per calmare i cosiddetti cavalli “caldi”, in particolare le fattrici e i castroni “studish”.

Il divieto USEF arriva quasi tre anni dopo le riunioni pubbliche per ottenere un feedback sull’uso del farmaco e ha portato a una revisione della ricerca e degli studi sui farmaci.

Un gruppo iscritto all’USEF ha esaminato una recente petizione di numerosi veterinari che chiedevano un divieto sull’uso di MPA”, supportata dalla documentazione che cita 23 decessi associati all’uso di MPA negli ultimi tre anni, la ricerca sull’efficacia della sostanza e i risultati della raccolta di rapporti sui farmaci MPA.”

” Il pannello determinato MPA non ha alcun uso terapeutico nei cavalli da competizione”, ha detto l’USEF, ” in quanto non interrompe l’estro nelle cavalle, che ne ha predicato l’uso originale. Inoltre, l’MPA non è approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti per l’uso negli equini e il suo uso è stato segnalato e documentato per essere associato a diversi casi di anafilassi (reazione allergica pericolosa per la vita) e fatalità. Come risultato di questa analisi, il gruppo ha votato all’unanimità per raccomandare MPA viene aggiunto alla lista delle sostanze proibite USEF.”

MPA sarà una sostanza di categoria III UTILE che può incorrere in una pena di sospensione da tre a sei mesi fino alla sospensione e una multa di $3.000-$6.000 per un primo reato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.