La Difesa vince i campionati?

La Difesa vince i campionati?

Qualsiasi appassionato di football americano avrà sentito il detto “la difesa vince i campionati” più volte di quanto ti interessi ricordare. Fresco di una vittoria dominante nel Super Bowl e nella partita di campionato AFC due settimane prima, i Denver Broncos sono l’epitome di quel detto. Dire che hanno fatto affidamento sulla loro difesa nel Super Bowl sarebbe un eufemismo. Offensivamente i Broncos hanno generato centonovantatre yard di attacco (il totale più basso da una squadra vincente nel Super Bowl di sempre, infatti cinquanta yard in meno rispetto alla squadra più vicina!). Non solo hanno fatto affidamento su di esso, hanno vissuto e sono morti con l’esecuzione della loro difesa. Super Bowl 50 è stato un matchup tra il numero uno e il numero due difese classificate in campionato, che è la munizione perfetta per qualsiasi sostenitore della” difesa vince campionati ” argomento; ma i numeri lo supportano?

La prima area da esaminare è la classifica difensiva e offensiva delle squadre che hanno raggiunto il Super Bowl ogni anno. Con questo viene il problema di scegliere quale metrica utilizzare. La difesa totale è misurata completamente in base ai cantieri consentiti e la difesa del punteggio è semplicemente i punti consentiti in difesa. Entrambi hanno le loro evidenti cadute, misurando solo le cose a livello macro. Con la difesa totale si potrebbe rinunciare a un sacco di cantieri, ma fermare l’opposizione prima di entrare in campo di punteggio; nonostante riuscendo al vostro lavoro, le statistiche dicono il contrario. Considerando che con la difesa di punteggio potresti essere messo in cattiva posizione sul campo dal tuo attacco causando fatturati o le squadre speciali che rinunciano a grandi ritorni, il che significa che i tuoi avversari potrebbero essere vicini se non già nel campo di punteggio senza colpa della difesa.

La metrica che credo sia molto più indicativa di quanto bene gioca una difesa è DVOA (Valore corretto per la difesa rispetto alla media). DVOA è una misura di efficienza della difesa o offesa. Funziona misurando il successo rispetto alla media del campionato su base play by play. Elimina molti difetti con altre misurazioni e fornisce un’immagine più accurata analizzando a livello di gioco per gioco.

La tabella seguente mostra le classifiche difensive e offensive di tutte le squadre del Super Bowl negli ultimi 20 anni.

La prima cosa da notare è che il grado difensivo medio sia della squadra vincente che di quella perdente non è così alto, rispettivamente 8,35 e 10,45. Solo diciassette tra le prime cinque difese sono arrivate al Super Bowl su una possibile quarantina e solo dieci hanno vinto. Sul lato offensivo, diciassette top five reati hanno raggiunto il grande gioco, ma questa volta solo sei hanno camminato via con il trofeo Lombardi. È interessante notare che la migliore difesa in ogni Super Bowl ha vinto undici volte, ma il miglior attacco ha vinto solo sette volte. Ci sono state sei partite in cui la squadra con l’attacco peggiore e la difesa peggiore ha vinto.

Le classifiche difensive ci danno una buona immagine di quello che sta succedendo, ma non mostrano la distribuzione delle abilità relative tra di loro. Forse la difesa numero uno è due volte più buona della difesa numero due, ma la difesa numero due potrebbe essere solo del 5% migliore della difesa numero tre. Per ottenere una vera immagine abbiamo bisogno di utilizzare i punteggi effettivi DVOA. Nota: un buon punteggio difensivo è solitamente espresso come valore negativo e un buon punteggio offensivo come valore positivo. Per semplicità ho invertito i punteggi difensivi per creare un valore positivo sia per l’attacco che per la difesa.

Questi punteggi DVOA ci danno un po ‘ più di informazioni. In particolare le cinque migliori difese per andare al Super Bowl hanno vinto tutte, le migliori sei (c’era un pareggio per il quinto) i reati d’altra parte non se la sono cavata così bene. Hanno vinto solo due volte in quelle sei occasioni. Al di sotto di questi punteggi migliori, la distribuzione dei vincitori e dei perdenti è abbastanza uguale in termini di attacco e difesa migliori. Di quelle prime cinque difese, quattro reati effettuati che hanno eseguito al di sotto della media della lega e l’altro era solo un po ‘ al di sopra della media della lega. Quindi ciò che questo ci dice davvero è che se hai una grande difesa di tutti i tempi e arrivi al Super Bowl, è probabile che te ne andrai con un anello. Vieni con un grande attacco di tutti i tempi e chiunque può indovinare come farai.

Ciò a cui questo potrebbe arrivare è la coerenza. Per una difesa di giocare davvero bene deve fare affidamento su un certo numero di giocatori che giocano bene. Per un attacco superiore per avere successo, molto probabilmente si baseranno su un quarterback o su un running back per essere al top della forma. Una difesa superiore può probabilmente assorbire uno o due giocatori che commettono errori, un attacco superiore non può assorbire il loro quarterback iniziale o il running back che ha una brutta partita. Poi dobbiamo pensare al Super Bowl in generale, il più grande gioco della vita di molti giocatori; i nervi calciano più di prima; i giocatori sono esaminati nei minimi dettagli. E quali giocatori sono esaminati di più? Chi ha più pressione su di loro? Le superstar offensive, i quarterback e i running back che dovrebbero portare la loro squadra alla gloria. Anche come atleti professionisti, devono sentire i nervi al culmine della loro carriera. Come abbiamo discusso sopra, una difesa può assorbire un giocatore nervoso o due che ha un giorno di riposo, ma un reato non può, che può essere parte del motivo per cui questi reati top classificati si staccano sul grande palco.

Infine, se guardiamo al DVOA offensivo e difensivo combinato, possiamo vedere che in realtà le squadre perdenti nel Super Bowl erano in media leggermente migliori della squadra vincente, e se guardiamo a ogni singolo matchup è un pareggio a dieci ciascuno, in termini di vittorie della squadra migliore o peggiore.

Ho pensato che sarebbe stato utile dare una breve occhiata alla stagione regolare per vedere se l’efficienza difensiva era più significativa dell’efficienza offensiva. Dopo aver eseguito la regressione su tutti i DVOA offensivi e difensivi della stagione regolare nelle ultime venti stagioni, i dati mostrano che il DVOA difensivo ha solo il 2,1% in più di effetto sulla percentuale di vincita di una squadra rispetto al DVOA offensivo, il che è appena sufficiente per renderlo significativo. Se scomponiamo questo in tre fasce di percentuale di vincita otteniamo alcuni risultati molto interessanti.

Questo dimostra in realtà che per le squadre che terminano con una percentuale di vincita superiore al 66,7% l’offesa ha un’importanza molto maggiore per la loro percentuale di vincita rispetto alla difesa. D’altra parte, per le squadre che vincono al di sotto del 33,3% delle loro partite, la difesa è molto più significativa della loro percentuale di vittorie.

Quindi la difesa vince davvero i campionati? Beh, non proprio. La storia dimostra che, in netto contrasto con un grande attacco, se hai una grande difesa e riesci ad arrivare al Super Bowl è molto probabile che vinca. Tuttavia, più in generale i dati mostrano una diffusione molto mista di risultati, molte squadre difensive povere hanno vinto e molte buone squadre difensive hanno perso. Molte squadre normali media sono venuti su trionfi e spesso contro squadre classificate di gran lunga al di sopra del loro livello. La breve panoramica dei risultati della stagione regolare mostra che l’attacco ha più influenza sulla classifica finale delle squadre che fanno i playoff rispetto alla difesa. L’unica certezza è infatti l’incertezza e che rende per alcune grandi linee di storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.