Pro e contro dalla desalinizzazione

Pro e contro dalla desalinizzazione

Prima che l’impianto di desalinizzazione di Carlsbad nel sud della California iniziasse a funzionare nel 2015, gli scienziati dell’UC Santa Cruz hanno riconosciuto un’importante opportunità per studiare gli effetti della salamoia ad alta salinità che sarebbe stata scaricata dall’impianto nelle acque costiere. A partire dal 2014, hanno raccolto misurazioni della chimica dell’acqua e degli indicatori biologici nell’area in modo da poter confrontare le condizioni prima e dopo che l’impianto ha iniziato a scaricare la salamoia nell’oceano.
I risultati del loro studio, pubblicato il 25 gennaio in Acqua, includono buone notizie e cattive notizie. La buona notizia è che non hanno trovato cambiamenti significativi negli organismi che vivono sul fondo marino e altri indicatori biologici. I ricercatori hanno attribuito questo alla lunga storia delle attività industriali nella zona, tra cui lo scarico dell’acqua di raffreddamento da una centrale elettrica adiacente all’impianto di desalinizzazione, che aveva già perturbato l’ambiente naturale.

La cattiva notizia nello studio è che il livello di salinità nella zona di scarico ha superato il livello consentito e il pennacchio di salinità si è esteso molto più lontano di quanto consentito dal California Ocean Plan. Autore senior Adina Paytan, professore di ricerca presso l’Istituto di Scienze Marine presso UC Santa Cruz, ha detto che lo studio fornisce preziose informazioni per i pianificatori considerando dove individuare i futuri impianti di desalinizzazione e quali tecnologie di scarico da utilizzare.

“La desalinizzazione è una soluzione per affrontare il nostro fabbisogno idrico in aree costiere densamente popolate. Può funzionare se fatto bene, e il nostro studio evidenzia alcune aree in cui la pianificazione e il monitoraggio possono essere migliorati”, ha detto Paytan.

Ha osservato che tutti i passi giusti sono stati presi durante i 14 anni di pianificazione per l’impianto di desalinizzazione di Carlsbad, inclusa la modellazione del sistema di scarico per garantire che la salamoia fosse efficacemente diluita mentre si mescolava con l’acqua dell’oceano. “Hanno fatto quello che avrebbero dovuto fare, e il fatto che non fosse ancora sufficiente significa che in qualche modo i modelli utilizzati non sono abbastanza buoni”, ha detto Paytan.

Sono disponibili tecnologie che potrebbero ridurre l’impatto della salamoia sui livelli di salinità nel sito, ha detto. Attualmente l’impianto mescola la salamoia con l’acqua di raffreddamento della centrale elettrica prima di scaricarla attraverso un canale che si estende per circa 50 metri al largo.

“Lo scarico combinato è un buon approccio, ma potrebbe essere necessario diluirlo di più”, ha detto Paytan. “Potrebbero anche usare un sistema di diffusori, che è fondamentalmente un tubo con molti piccoli fori in esso che distribuisce lo scarico su un’area più ampia in modo che il potenziale di miscelazione sia più alto.”

Lo studio suggerisce anche che gli impianti di desalinizzazione dovrebbero essere situati lontano da aree in cui vi sono habitat sensibili o ecosistemi costieri intatti che potrebbero essere interrotti dallo scarico della salamoia. “Se vuoi meno impatto, potresti anche farlo dove l’ambiente naturale è già stato influenzato da attività umane precedenti e in corso”, ha detto Paytan.
Questo articolo è stato ripubblicato da materiali forniti dalla University of California Santa Cruz. Nota: il materiale potrebbe essere stato modificato per lunghezza e contenuto. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare la fonte citata.
Riferimento
Effetti biologici e fisici dello scarico di salamoia dall’impianto di desalinizzazione di Carlsbad e implicazioni per le future costruzioni di impianti di desalinizzazione. Il film è stato girato in Francia, Francia, Francia, Francia, Francia, Italia, Francia, Italia, Francia, Italia, Francia, Italia, Francia, Italia, Francia, Italia, Francia, Italia, Italia, Italia. Acqua 2019, 11(2), 208; https://doi.org/10.3390/w11020208.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.