Prothrow-Stith, Deborah 1954–

Prothrow-Stith, Deborah 1954–

Medico, educatore, la sanità pubblica ufficiale

A colpo d’occhio…

Frequentato la Harvard Medical School

Riconosciuto la Violenza come un’Emergenza Medica

Ponti Accademico e la Comunità di Salute Pubblica

Selected writings

Fonti

Nel settembre del 1987, Deborah Prothrow-Stith è diventata la prima donna e la più giovane commissario di salute pubblica per il Commonwealth del Massachusetts. Nei due anni successivi, ha lavorato per espandere i programmi di trattamento per i pazienti con sindrome da difficoltà immunitaria acquisita (AIDS), ha aumentato i finanziamenti per la riabilitazione dalla droga e, forse più importante, ha guidato lo sviluppo di un ufficio speciale in tutto lo stato orientato esclusivamente alla prevenzione della violenza tra i giovani. Nel 1989, i suoi sforzi rivoluzionari in Massachusetts le valsero il premio Segretario per la salute e il servizio umano.

Ora assistente decano per i programmi governativi e comunitari presso la Harvard School of Public Health, Prothrow-Stith ha dedicato la sua carriera all’esame della violenza come malattia sociale e al lavoro per trovare una soluzione di salute pubblica. In primo luogo è venuto a conoscenza delle vere dimensioni del problema mentre completava una rotazione chirurgica di sei settimane nel pronto soccorso del Brigham and Women’s Hospital di Boston durante il suo terzo anno alla Harvard Medical School. Di fronte a un flusso infinito di pazienti affetti da ferite da coltello e arma da fuoco, poteva fare poco più che suturarli e rispedirli in strada. Eppure i loro volti—e la loro rabbia fumante-continuavano a perseguitarla. Prothrow-Stith realizzato, come ha ricordato nel suo celebre libro Conseguenze Mortali, che non c’era “nessun trattamento prescritto per la rabbia che potrebbe esplodere in violenza” e che aveva “alcun modo per proteggere il paziente o la comunità da uno sfogo di rabbia, aveva tutte le ragioni per sospettare sarebbe mortale.”

Nello stesso periodo, Prothrow-Stith apprese che l’omicidio era la principale causa di morte tra i giovani maschi neri negli Stati Uniti, causando migliaia di vite ogni anno. “Più imparavo, più diventavo turbato”, scrisse. “Non riuscivo a capire la cecità della mia professione. Come potrebbero i medici ignorare un problema che ha ucciso e mutilato così tanti pazienti giovani e sani?… Ventimila omicidi all’anno mi convinsero che la violenza era un problema di salute pubblica. A me sembrava evidente: un ‘disturbo’ che ha ucciso così tanti dovrebbe avere la piena attenzione dei medici e di altri interessati a migliorare la salute.”

Stimolato da quello che ha avuto modo di osservare e leggere, Prothrow-Stith sviluppato il suo proprio corso sulla prevenzione della violenza—il

A colpo d’occhio…

Deborah Boutin Prothrow, 6 febbraio 1954, Marshall, TX, figlia di Percy (dirigente assicurativo) e Mildred Prothrow; sposò Carlo Stith (ministro), 1975; bambini: Percy e Mary. Formazione: Spelman College, B. A., 1975; Harvard University Medical School, M. D., 1979.

Boston City Hospital, Massachusetts, residente senior responsabile dell’unità medica/chirurgica, 1982, medico del personale, 1982-87; Centro di promozione della salute per la gioventù urbana, Città di Boston Dipartimento della salute e ospedali, codirettore, 1985-87; Harvard Street Neighborhood Health Center, clinical chief, 1986-87; Commonwealth of Massachusetts, Commissioner of Public Health, 1987-89; Community Care Systems, Inc., vice-presidente / direttore medico, 1989-90; Harvard University School of Public Health, assistente decano per il governo e programmi comunitari, 1990 -—

Premi: Segretario della salute e del servizio umano Award, 1989; Segretario Louis Sullivan Eccezionale successo in Public Service Award, 1989; Rebecca Lee Award, Massachusetts Department of Public Health, 1990; Hildrus A. Poindexter Distinguished Service Award, Black Caucus of Health Workers, 1992; World Health Day Award, American Association for World Health, 1993. Lauree honoris causa dal North Adams State College, 1988, e dal Wheelock College, 1992.

Indirizzi: Office-Harvard University, School of Public Health, 677 Huntington Avenue, 718E, Boston, MA 02115.

primissimo nel suo genere—e lo ha insegnato agli studenti di una scuola superiore del centro città. Quel corso fu in seguito perfezionato e ampliato, e dal 1992 veniva usato in circa 5.000 scuole in 48 stati e sette paesi. Deborah Prothrow-Stith è “la principale persona di salute pubblica nella prevenzione della violenza oggi”, ha detto l’epidemiologo Billie Weiss, direttore del programma di prevenzione degli infortuni di Los Angeles, Sasha Cavander del Los Angeles Times. “Guardiamo tutti a lei.”

Nel 1991 Prothrow-Stith pubblicò Deadly Consequences, un libro che delinea la prospettiva della salute pubblica sulla violenza e offre suggerimenti pratici per arginare la marea di omicidi insensati. Nell’introduzione, il Dr. C. Everett Koop, ex chirurgo generale degli Stati Uniti, ha descritto il libro come “una road map progettata per aiutarci a portare i nostri figli e le nostre comunità fuori dalla tragica palude in cui così tanti stanno soccombendo.”

Prothrow-Stith è nato a Marshall, Texas, nel 1954. Suo padre, Percy, ha lavorato per Atlanta Life, allora una delle due compagnie di assicurazione di proprietà nera nel Sud. Quando aveva cinque anni, ricevette una promozione e la famiglia si trasferì ad Atlanta. Qui ha apprezzato ciò che ha descritto ad Anita Diamant della rivista Boston come una “vera educazione della classe media” in una nuova casa su due livelli in un quartiere tutto nero. Uno studente dotato, Prothrow-Stith ha deciso in tenera età che voleva essere un medico. “Mi è piaciuto il modo in cui le persone hanno risposto a questo, quindi ho continuato a dirlo”, ha detto a Diamant. Dopo l’integrazione delle scuole di Atlanta nel 1967, ha frequentato prevalentemente white Therrell High, dove ha sentito il pungiglione del razzismo per la prima volta. Ha continuato a eccellere nei suoi studi, però, e ha trovato sostentamento emotivo e spirituale nell’amore di una famiglia molto unita e di un folto gruppo di amici in chiesa.

Ha frequentato la Harvard Medical School

Nei primi anni 1970, Percy Prothrow è stato nominato capo dell’operazione Texas di Atlanta Life, e la famiglia si trasferì a Houston. Prothrow-Stith finito il liceo lì, al vertice della sua classe. Dato il suo rendimento scolastico sterlina e il clima sociale progressista dei tempi-i diritti civili era in cima all ” agenda nazionale, e collegi Ivy League erano desiderosi di reclutare studenti di minoranza di talento—le sue opzioni erano molti. Ha seguito il consiglio di suo padre, però, e selezionato Spelman College di Atlanta. “Spelman ha una missione sulla produzione di donne nere capaci che contribuiranno alla società in modo significativo”, ha detto a Diamant. “A quel tempo, se andavi alla scuola di specializzazione, sarebbe stata la scuola di medicina o la scuola di legge. Essendo bravo in matematica e scienze, ero davvero spinto verso la medicina.”

Un consulente di salute-carriera a Spelman la spinse ad applicare alla Harvard Medical School, e lei è stato rapidamente accettato. Nello stesso periodo, Prothrow-Stith incontrò Charles Stith, che stava completando la sua formazione al Gammon Seminary di Atlanta ed era stato appena accettato alla Harvard Divinity School. I due si innamorarono, si trasferirono a Boston e si sposarono nell’agosto del 1975, tre giorni prima che lei iniziasse la sua formazione medica ad Harvard.

Prothrow-Stith navigato attraverso i suoi studi, ma ha trovato l’ambiente sociale dell’università difficile da sopportare, soprattutto dopo le sue esperienze positive a Spelman. “Ho avuto la sensazione che ad Harvard potesse importare di meno se mi fossi laureato o meno, che fossi un’altra donna nera che hanno lasciato entrare e se ho fatto bene, andava bene, e se no, beh, sai, almeno siamo stati abbastanza gentili da lasciarla entrare qui”, ha detto a Diamant. “Mi sentivo”, ha aggiunto, ” Stavo integrando di nuovo la Therrell High School.”Quello stesso anno, è stata devastata dalla morte di suo padre, la sua guida di lunga data e ispirazione. Ha perseverato con il suo lavoro, però, e durante il suo ultimo anno di scuola medica, ha dato alla luce il suo primo figlio, che lei e suo marito di nome Percy.

Prothrow-Stith straziante esperienze in soccorso alla Città di Boston, e Peter Bent Brigham (ora Brigham and Women) Ospedali durante la scuola medica, insieme con la sorprendente rapporti aveva letto materia di omicidio e di giovani maschi neri, rapidamente convinta che per fare una vera differenza, come un medico, avrebbe dovuto trovare un molto più ampio, di salute pubblica e orientato alla per il suo lavoro. Anche se i neri costituiscono solo il 12 per cento della popolazione, essi rappresentano il 50 per cento delle morti per omicidio negli Stati Uniti ogni anno. Per gli uomini di colore di età compresa tra 18 a 24, omicidio è la principale causa di morte. Secondo Cavander, i maschi neri che vivono ad Harlem hanno “un’aspettativa di vita inferiore rispetto ai giovani in Bangladesh, il paese più povero del mondo.”

Ha riconosciuto la violenza come un’emergenza medica

In Deadly Consequences, Prothrow-Stith ha ricordato le potenti esperienze che hanno plasmato la sua carriera e l’hanno portata a creare la sua specialità medica unica. “Volevo capire le forze che hanno mandato così tanti al pronto soccorso—tagliati, sparati, sanguinanti e morti”, ha scritto. “Perché così tanti giovani maschi colpivano con coltelli e pistole? Cosa si potrebbe fare per fermare la carneficina?… Quando ho iniziato a pensare alla violenza in un contesto medico, ho visto il problema non come uno che, diciamo, richiedeva tecniche chirurgiche migliori, ma uno che richiedeva la creazione di strategie di salute pubblica come l’educazione alla salute in classe; educazione alla salute attraverso i mass media; consapevolezza della comunità; screening ospedaliero per la determinazione del rischio. Sono rimasto colpito dal modo in cui queste strategie venivano utilizzate per combattere il fumo, le malattie cardiache, l’avvelenamento da piombo, gli abusi sui minori e altre minacce alla salute pubblica. Volevo che queste strategie fossero applicate e valutate per ridurre anche la violenza adolescenziale.”

Durante il suo ultimo anno di scuola medica, Prothrow-Stith ha lavorato con il suo consulente, il Dr. George Lamb, per progettare un prototipo di programma di prevenzione della violenza per adolescenti del centro città. Lo scopo del corso, che ha insegnato agli adolescenti in una scuola superiore della zona di Boston, era di avvertire i giovani maschi dei loro rischi speciali e di introdurli a modi costruttivi di gestire la rabbia e l’aggressività. I test somministrati agli studenti prima e dopo il corso hanno rivelato che il programma ha fornito loro una maggiore consapevolezza del problema e li ha portati a rivedere i loro atteggiamenti sull’uso della violenza come mezzo di risoluzione dei conflitti.

Dopo aver ricevuto il suo M. D. dalla Harvard University Medical School nel 1979, Prothrow-Stith ha completato il suo stage e la residenza presso il Boston City Hospital. Nel 1982 ha accettato una posizione di personale lì, e rimase nel lavoro per i prossimi cinque anni. “Le mie esperienze negli ospedali di Harvard sono state buone in termini di conoscenze mediche che ho acquisito, ma non mi hanno motivato in termini di darmi una ragione per farlo”, ha detto a Diamant. “Con la popolazione nera urbana in Città, hai la sensazione che ciò che stai facendo significhi qualcosa di molto significativo.”

Sebbene abbia trovato molto appagamento nel suo lavoro di medico ospedaliero, Prothrow-Stith desiderava tornare alla sua ricerca e all’insegnamento nell’area della prevenzione della violenza. Le fu data l’opportunità di farlo nel 1984, quando il suo ex mentore, George Lamb, che era stato recentemente nominato direttore del Dipartimento di Salute e ospedali di Boston, chiese il suo aiuto per scrivere una proposta di sovvenzione che avrebbe portato finanziamenti per programmi locali incentrati sulla medicina adolescenziale. Una sovvenzione di tre anni dall’American College of Physicians le ha permesso di creare e dirigere una varietà di progetti per la salute degli adolescenti nella zona di Boston, tra cui un corso di dieci sessioni sulla prevenzione della violenza presso la Jeremiah E. Burke High School di Dorchester economicamente depressa. Uno dei componenti principali del corso era una scenetta video-registrata, in cui gli studenti giocavano combattimenti e poi analizzavano le complesse ragioni sociali e culturali dietro di loro.

Il successo di Prothrow-Stith in classe ha portato a apparizioni in una serie di programmi televisivi in prima serata, tra cui una serie di Phil Donohue intitolata The Human Animal e uno speciale di Walter Cronkite news. Prima di assumere l’incarico di commissario del Massachusetts per la salute pubblica nel 1987, è stata capo clinico del centro di salute del quartiere di Harvard Street a Roxbury, dove è stata profondamente coinvolta nella questione della gravidanza adolescenziale. Il suo esplicito sostegno alla distribuzione di contraccettivi nelle cliniche scolastiche ha sollevato le sopracciglia tra gli educatori e gli amministratori scolastici della città, ma si è rifiutata di fare marcia indietro da una posizione che vedeva come parte di un ampio impegno per la medicina preventiva.

Nei primi anni 1980, la questione della violenza nella società americana si era guadagnata un posto nell’agenda nazionale e i Centers for Disease Control avevano istituito una sezione speciale di epidemiologia della violenza dedicata allo studio e alla prevenzione dell’omicidio. Oggi, la prevenzione della violenza è una specialità riconosciuta per gli operatori sanitari. “Mentre ero in sala d’emergenza rattoppare i feriti, i funzionari della sanità pubblica in Atlanta… e a Washington, DC in vari uffici federali stavano guardando le statistiche relative al ‘morbilità e mortalità’ (lesioni e morte) e arrivando a risultati sorprendenti conclusioni riguardanti la prevalenza della violenza nella nostra nazione,” ha scritto Prothrow-Stith Mortali Conseguenze. “Le statistiche hanno mostrato chiaramente che l’infortunio, non la malattia, era la minaccia più significativa per la salute dei giovani americani nell’ultima parte del secolo … hanno spinto i funzionari della sanità pubblica lungimiranti a ridefinire la missione della sanità pubblica e reindirizzare i loro sforzi.”

Sebbene i giovani neri siano le vittime sproporzionate dell’omicidio, Prothrow-Stith si affretta a sottolineare che la violenza non conosce limiti razziali. “I nostri figli si uccidono a vicenda perché insegniamo la violenza, la promuoviamo”, ha detto a Cavander. “Come società, pensiamo che sia giustificato, indolore, innocente. Dai media ai film alla presidenza, il messaggio è lo stesso. Ora abbiamo un presidente kick-butt preceduto da un’ Make My Day ‘ uno. Kick-butt è stato come Bush ha parlato di Géraldine Ferraro e Saddam Hussein. ‘Rendere il mio giorno! e ‘ quello che Reagan disse a Kadafi.”Il popolo americano, ha aggiunto,” è infatuato della violenza.”

Ponti Accademico e la Comunità di Salute Pubblica

Nel suo attuale lavoro come assistente decano del governo e dei programmi di comunità presso l’Università di Harvard School of Public Health, Deborah Prothrow-Stith serve come collegamento con il mondo accademico, la sanità pubblica e la pratica della sanità pubblica, concentrando gran parte della sua energia su questioni che preoccupato per lei durante il suo mandato come Massachusetts, il commissario europeo per la salute, compresa la salute degli adolescenti, teen gravidanza, per la prevenzione della violenza, l’AIDS, e la ricerca per l’assicurazione sanitaria universale.

Forse il più grande contributo di Prothrow-Stith fino ad oggi, tuttavia, è stato il suo “Curriculum di prevenzione della violenza per adolescenti”, ora parte integrante del programma educativo in migliaia di scuole in tutto il paese e in tutto il mondo. “Non c’è niente di simile sul mercato”, ha detto a Cavander Alice Schaeffer, assistente direttore educativo della Craig House di Pittsburgh, una scuola per studenti con disturbi del comportamento. Il corso ” dà ai bambini una percezione totalmente diversa di ciò che la violenza è, e dà loro un modo per risolvere i problemi.”

La fede religiosa, un marito solidale e una cerchia affiatata di amici e familiari rendono possibile per Prothrow-Stith destreggiarsi tra i suoi ruoli di medico, educatore, moglie e madre. Lei e suo marito, Charles, un attivista della comunità e pastore della Union United Methodist Church di Boston, hanno due figli adolescenti e fungono da tutori per il figlio della sua defunta sorella. Ottimista per natura, di tanto in tanto trova la propria vita, così come i rapporti che legge sul deterioramento della società americana, troppo da sopportare. È allora che la sua fede la tira attraverso. “Quando le cose sono fino a qui, e sto per andare sotto”, ha detto a Diamant, ” Prego e basta. Accosto la macchina o entro in questa stanza qui e prego: ‘Mi sento sopraffatto. Dammi la forza. E aiuta.”

Scritti selezionati

Health Skills for Wellness, Prentice Hall, 1994. (Con Michaele Weissman) Conseguenze mortali: come la violenza sta distruggendo la nostra popolazione adolescente e un piano per iniziare a risolvere il problema, HarperCollins, 1991.

Curriculum di prevenzione della violenza per adolescenti, 1987.

Fonti

Libri

Prothrow-Stith, Deborah, M.D., e Michaele Weissman, Deadly Consequences: How Violence Is Destroying Our Teenage Population and A Plan to Begin Solving The Problem, HarperCollins, 1991.

Periodici

Atlanta Journal/Constitution, 2 luglio 1994, p. A2.

Black Enterprise, maggio 1992, pag. 14.

Boston Magazine, novembre 1987.

Essence, aprile 1988, pp. 61-62.

Los Angeles Times, 24 giugno 1992, pag. 5.

New York Review of Books, 28 gennaio 1993, pp. 13-14.

Upscale, agosto 1994, pag. 106.

Washington Post, 25 marzo 1993.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.